Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

La casa sul mare celeste - TJ Klune

Assolutamente incantevole! Una storia semplice e luminosa su come si può imparare a rispettare, capire e abbracciare la diversità. Un mondo di colori in un presente grigio! Scrittura scorrevole, personaggi indimenticabili. E' un libro adatto già dai 12 anni ma fa bene anche al cuore degli adulti.

Tatiana & Alexander - Paullina Simons

La prima metá del libro è di nuovo la stessa storia del primo volume vista dalla parte di lui (una noia assoluta), la seconda parte si vivacizza, andando finalmente avanti con la vicenda e diventa abbastanza carino e appassionante

Solenoide - Mircea Cărtărescu

Il libro non è di facile lettura e non si presta a momenti di svago, anzi necessita sempre di una notevole dose di concentrazione. La scrittura è certamente di altissimo livello, spesso scivola verso il flusso di coscienza, ricorda per certi versi Borges, per altri mi ha richiamato alla memoria Houellebecq. Lo svolgimento è maniacalmente lento e consente una piena immersione nell'universo allucinato del protagonista, anche grazie alla mole non indifferente dell'opera, che supera le 900 pagine.

I dodici enigmi - Parnell Hall

Terribile: di una banalità inconcepibile, una puntata della signora in giallo scritto senza sentimento, con banali intrighi di provincia, sembra quasi venuto fuori da un programma automatico che mescola a caso elementi tipici del genere.Ps: non ci sono nemmeno 12 enigmi...pure il titolo é sbagliato.

Nel cuore della notte - Marco Rossari

Una storia di dolore, di depravazione, talvolta molto reale e talvolta con tratti onirici, solo molto in fondo d'amore. Senza finale, cosa che fa venire i nervi, nel complesso bel modo di scrivere.

La canzone di Achille - Madeline Miller

Un libro che trascina la lettura tutta d'un fiato; un'analisi psicologica di Paride e Achille, che va oltre le icone del nostro immaginario.
Traspare una bellezza concreta e allo stesso tempo eterea, eterna, che caratterizza i sentimenti dei personaggi.
Consigliato!

Tre - Valérie Perrin

Due linee temporali distinte, portate avanti contemporaneamente, un mistero violento nel passato, protagonisti svelati e approfonditi a poco a poco... con delicatezza. Sono le caratteristiche comuni di tutti i libri della Perrin: incredibile come possa mischiare questi 3 elementi e ottenere storie cosí diverse ma ugualmente appassionanti e coinvolgenti.

Figlia della cenere - di Ilaria Tuti

Inizialmente sembra un remake del "Silenzio degli innocenti", ma il modo di narrare dell'autrice dá una profonditá inaudita alle dinamiche che ci aspetteremmo. Naturalmente il proseguo del romanzo decolla in altre situazioni imprevedibili e soprattutto nel passato della commissaria che, anche se conoscevamo dagli altri romanzi, viene qui vissuto e sviscerato in modo coinvolgente e doloroso dai ricordi e dal sentire della protagonista. Un giallo, ma soprattutto la storia di dolore di una donna.

La regina del nulla - Holly Black

Nel complesso una trilogia basata sul l'intrigo, abbastanza pesante per chi non è appassionato di spionaggio e manovre di corte. Si salva solo la scena del primo bacio dei protagonisti: suggestivo.

Il principe crudele - Holly Black

Un mondo delle fate crudele: la protagonista é obbligata a crescere con l'assassino dei propri genitori, diventa per cui dura, e capace di sopravvivere a tutto e a tutti. Forse troppo dura per conquistarmi pienamente