Attenzione: per tutto il periodo del trasloco la ricerca consentirà di trovare solo i libri disponibili al Maremà

 

Nella raccolta locale trovi i documenti che hanno un legame intrinseco e diretto con il territorio, che descrivono la storia, la cultura, l'arte, le tradizioni, l'ambiente del comune e della provincia di Grosseto, o rappresentano memorie e testimonianze dell'attività dei protagonisti della società locale

Utilizzando il box sottostante, puoi consultare il catalogo online della nostra Biblioteca, restringendo la ricerca al solo sottoinsieme relativo alla raccolta locale.

Se proprio non sai da dove cominciare, puoi scorrere la lista completa delle pubblicazioni e ridurre il numero dei risultati utilizzando i filtri nella colonna a sinistra..

Per approfondire le tue ricerche, consulta anche l'Atlante storico topografico dei siti di interesse storico del Comune di Grosseto e l'Archivio globale della Maremma

Trovati 5018 documenti.

Una bella pagina di storia
0 0
Materiale linguistico moderno

Agresti, Flavio

Una bella pagina di storia : la lotta contro i fanghi rossi della Montedison di Scarlino (1971-1988) : la chiave di volta per la storia ambientale in Italia / Flavio Agresti

[Casalnuovo di Napoli] : IOD, 2023

Abstract: Una bella pagina di Storia è il racconto appassionato della lunga lotta contro i “fanghi rossi” della Montedison di Scarlino (1971-1988), considerata da eminenti studiosi come la chiave di volta per la storia ambientale italiana. In prima fila ci sono stati gli operai e i tecnici dello stabilimento, i sindacati, i giovani, gli Enti Locali e i partiti. La lotta evitò il disastro ecologico nel Tirreno senza compromettere la continuità produttiva degli impianti industriali, dimostrando che ambiente e sviluppo possono convivere se c’è la volontà di riconsiderare la finalità del ciclo economico. Questa storia ha tracciato un prima e un dopo. Il prima è costituito da uno sviluppo incontrollato imposto da un capitalismo ignorante e cieco nel più assoluto disprezzo dell’ambiente. Il dopo è caratterizzato dall’onda lunga sollevata da questa lotta che, tra mille resistenze, sta modificando modi di vivere, di produrre e consumare. La lotta di Scarlino ha consentito l’adozione della Direttiva Comunitaria per la soppressione delle discariche dei fanghi rossi, per cui oggi i mari europei non vengono più sistematicamente avvelenati. La lettura di questo libro sia Speranza per nuove lotte.

Il ragazzo del bosco. Le memorie di Callisto Gherardini
0 0
Materiale linguistico moderno

Bardi, Roberta

Il ragazzo del bosco. Le memorie di Callisto Gherardini : 1881-1913 / Roberta Bardi

Grosseto : Innocenti, 2023

Abstract: "[...] Questo manoscritto è sopravvissuto fino ad oggi grazie al mio babbo, che l’ha sempre custodito come un antico gioiello di grande valore. Mi aveva messo al corrente della sua esistenza e della sua bellezza e, quando ero poco più che bambina, me lo aveva dato perché lo leggessi. Lessi dei pezzi, ma trovavo molto difficile comprendere la calligrafia, così abbandonai presto la lettura. Alla sua morte, è rimasto dentro un cassetto per parecchi anni, fino al giorno in cui decisi di riprenderlo in mano con curiosità. Rimasi affascinata dalla chiarezza delle descrizioni e da come Callisto fosse riuscito a narrare con tanta accuratezza e semplicità alcune sue avventure immerse nella natura della Toscana. È un racconto tragico e divertente, ironico e al tempo stesso drammatico. Un vero capolavoro che non poteva rimanere rinchiuso in un cassetto. [...]"

La Chiesa di San Biagio a Caldana
0 0
Materiale linguistico moderno

Caporali, Alessio

La Chiesa di San Biagio a Caldana : architettura, città e politica nella Toscana della seconda metà del Cinquecento / Alessio Caporali

Arcidosso : Effigi, 2023

Futurismo 360
0 0
Materiale linguistico moderno

Futurismo 360 : futurismo toscano e ispirazioni maremmane negli anni della velocità / [ente promotore: Archivio di Stato di Grosseto, da un'idea di Roberto Aureli]

Grosseto : Innocenti, 2023

Abstract: “Futurismo 360. Futurismo toscano e ispirazioni maremmane negli anni della velocità” è una mostra di arte e documenti che nasce dall’incontro tra soggetti pubblici e privati, e allo stesso tempo tra arte, storia e architettura, per proporre al pubblico un’immersione negli “anni veloci”, così come furono sentiti e vissuti dai futuristi toscani e dalla gente di Maremma. Catalogo della Mostra tenutasi presso l'Archivio di Stato di Grosseto e la Prefettura di Grosseto dal 8 ottobre al 20 novembre 2023

Colori di maremma
0 0
Materiale linguistico moderno

Bernardini, Alberto <1950->

Colori di maremma : Manciano 2017 / Alberto Bernardini

Grosseto : Innocenti, 2023

Abstract: In questo romanzo, Alberto Bernardini celebra la bellezza e l’amore. La bellezza dei posti di mare e di terra dell’amata Maremma

Vannuccio Vannuccini
0 0
Materiale linguistico moderno

Gerbino, Marco

Vannuccio Vannuccini : l'uomo, il fondatore, lo scienziato divulgatore / Marco Gerbino ... [et al.]

Grosseto : Innocenti, 2023

Sprazzi di una storia vera all'Argentario
0 0
Materiale linguistico moderno

Loffredo, Andrea - Loffredo, Andrea

Sprazzi di una storia vera all'Argentario / Andrea Loffredo

Grosseto : Innocenti, 2023

Bianciardi alla rovescia
0 0
Materiale linguistico moderno

Adami, Stefano - Adami, Stefano - Corlito, Beppe - Corlito, Beppe

Bianciardi alla rovescia / Stefano Adami, Beppe Corlito

Arcidosso : Effigi, 2023

Abstract: Questo è un controcanto, il tentativo di dare un risvolto biologico, fisico, organico, materiale alla storia capovolta di Luciano Bianciardi, di metterne sotto la lente di ingrandimento della medicina la sua vicenda esistenziale. Non si tratta di un approccio psicologistico ma della storia del suo difficile rapporto con la medicina. Bianciardi, che pure pensava di essere epicureo, di cavare dal corpo il massimo del piacere nel tentativo di praticare nel suo piccolo individuale e relazionale la teorizzata “utopia copulatoria”, non fece molto per salvaguardare la salute della sua carcassa. Questo lo portò ad una morte precoce, iniqua come sono tutte le morti precoci, ma in particolare quella alcolica. Morì a Milano nel 1971, come vogliono le cronache, solo e non compreso neppure dai suoi affetti più prossimi. Solo la “sua” Grosseto, che s’era scelto come patria di elezione, lo accolse come un grande, riempiendo stracolma la piazza delle catene, dato che questa città remota e spersa di grandi che le abbiano voluto bene ne ha avuti di molto pochi

Passioni di un collezionista
0 0
Materiale linguistico moderno

Passioni di un collezionista : dipinti fiamminghi e olandesi del Cinque e Seicento

Saturnia : Polo culturale Pietro Aldi ; Arcidosso : Effigi, 2023

Abstract: Grazie alle opere raccolte da un appassionato collezionista, la mostra rinverdisce un legame mai estinto con la pittura fiamminga e olandese, che ha origine nel Rinascimento e si sviluppa per secoli in un florido scambio con l’arte italiana.

Le donne dell’alta Maremma
0 1
Materiale linguistico moderno

Scapin, Patrizia <1958- >

Le donne dell’alta Maremma : tra antifascismo, Resistenza e impegno politico-sociale : (1920-1950) / Patrizia Scapin

Arcidosso : Effigi, 2023

Abstract: L’impegno femminile nel movimento di liberazione nazionale fu massiccio ma poche donne ne videro riconosciuto il merito a guerra finita. Per molto tempo il loro ruolo è stato etichettato come “contributo” un’espressione che non rende piena giustizia dell’apporto femminile alla Resistenza. Fu invece una partecipazione attiva e ramificata in tutti gli ambiti della lotta, dallo scontro armato, all’approvvigionamento, dall’assistenza sanitaria alla trasmissione di informazioni, al trasporto di armi e munizioni fino all’organizzazione di scioperi contro le restrizioni alimentari, il carovita e il mercato nero. (Fonte: editore)

La Maestà
0 0
Materiale linguistico moderno

La Maestà : antologia degli studi sulla Maestà di Ambrogio Lorenzetti a Massa Marittima / [a cura di] Oris Carrucoli

Siena : Betti, 2023

L'ultimo giorno insieme a Norma Parenti
0 0
Materiale linguistico moderno

Negrini, Oriano - Zanelli, Sandra

L'ultimo giorno insieme a Norma Parenti / Oriano Negrini, Sandra Zanelli

Monteriggioni (SI) : Betti, 2023

Abstract: Gli autori hanno effettuato una serrata analisi delle fonti giudiziarie del fascicolo 576 a carico di ignoti, sottolineandone le lacune delle indagini e fotografando un quadro importantissimo di quello che fu l’ultimo giorno di Norma Parenti. Quel range temporale fondamentale per la comprensione delle dinamiche di un omicidio premeditato, organizzato ai danni di una vittima “simbolica” che da tempo attraeva l’attenzione dei suoi assassini: militi tedeschi con una assai probabile partecipazione di soggetti che si definiscono “in prossimità” di vari fascisti locali al momento presenti in Massa Marittima

I Guardiani del Sacro Sanguine
0 0
Materiale linguistico moderno

Negrini, Oriano

I Guardiani del Sacro Sanguine : cronica seu legenda su le memorie de la Chiesa de lo Fiore [...]. Mentre a Montieri, in Toscana, correva l'anno Mille / Oriano Negrini

Monteriggioni (SI) : Betti, 2023

Abstract: Montieri, albori dell’anno Mille. Giunge da lontano un leggendario, nobile e ricco Cavaliere che inizierà la costruzione di una particolarissima chiesa destinata ad ospitare la più Preziosa delle Reliquie: Il Sagro Sanguine di Nostro Signore. Quel Cavaliere dalla vita turbolenta, convertitosi, spezzerà la sua spada su di una roccia, per poi gettarla dentro la buca di una miniera d’argento. Inizierà cosi il mito della “Spada dentro la Roccia”. Probabilmente, poco più di cento anni dopo, questo gesto ispirerà il futuro e vicino San Galgano della “spada nella roccia”. Nel Duecento toccherà a Giacomo da Montieri seguire l’esempio di cavalleria in difesa dei minatori dalle angherie feudali del Vescovo volterrano, diventando così il Santo ed il Re del paese. Nel Seicento il primo Marchese di Montieri, sulla scia di queste tradizioni e con l’aiuto dei frati francescani del locale convento, creerà la Secreta Compagnia dei Cavalieri della Croce e del Pugnale, da allora custode della Reliquia del Sagro Sanguine

Ettore Sordini
0 0
Materiale linguistico moderno

Ettore Sordini : gli anni della vita agra / a cura di Alberto Mazzacchera

Arcidosso : Effigi, 2023

Abstract: L’opera d’arte trae la sua occasione da un impulso inconscio, origine e morte di un substrato collettivo, ma il fatto artistico sta nella consapevolezza del gesto; consapevolezza intuitiva, poiché tecnica propria dell’attività artistica è la chiarificazione intuitiva (inventio). Consumato il gesto, l’opera diventa dunque documento dell’avvenimento di un fatto artistico.Con la scoperta nasce la chiara coscienza dello sviluppo storico dell’opera d’arte. Intendiamo dunque l’arte come scoperta (inventio) in continuo divenire storico di zone autentiche e vergini.Il nostro modo è un alfabeto di immagini prime. Il quadro è la nostra area di libertà; è in questo spazio che noi andiamo alla scoperta, all’invenzione delle immagini; immagini vergini e giustificate solo da se stesse, la cui validità è determinata solo dalla quantità di GIOIA DI VITA che contengono. Camillo Corvi-Mora Piero Manzoni Ettore Sordini Giuseppe Zecca (Milano, 9 dicembre 1956)

Di macchia e di morte
0 0
Materiale linguistico moderno

Cerri, Filippo - Cerri, Filippo

Di macchia e di morte : ballata degli ultimi briganti / Filippo Cerri

Firenze : Effequ, 2022

Abstract: Questa storia ricorda quei racconti narrati attorno al fuoco, che non sono fatti di principesse e di principi ma di terre riarse, di cieli aperti e di boschi fittissimi, di potere inflitto e subito, di vite che cercano di sopravvivere come possono, quando possono. Sono le storie dei luoghi d'Italia illuminati da una luce violenta e tetra, quelli in cui si muovono i briganti: il biondo Bianciardi, il grande e inafferrabile Tiburzi, e poi il re brigante e numerosi altri figuri le cui storie originano dal vero ma finiscono nella leggenda. Intorno a loro si agitano principi e carabinieri, persone comuni, preti, contadini, carbonai, prostitute, donne e proprietari terrieri. Seguiremo le loro vicende epiche e disperate, li vedremo vivere e morire in un percorso che, in un serrato montaggio da grande epopea western, ci porta dentro la Storia d'Italia e il brigantaggio, e ancora altrove, a conoscere le sorti di personaggi indimenticabili e ad addentrarci in una terra malata che nasconde sotto il suo morbo una bellezza segreta.

Per me... è stato il '68
0 0
Materiale linguistico moderno

Polvani, Marcello

Per me... è stato il '68 : racconto di una mutazione / Marcello Polvani

Grosseto : Innocenti, 2022

Abstract: Il libro è nato dal desiderio di testimoniare un periodo della nostra storia sul quale molti autorevoli personaggi hanno scritto. Le vicende legate al ’68 sono viste con gli occhi della memoria di chi, allora giovane studente universitario, ha vissuto direttamente quei fatti nel contesto pisano, non come leader, ma come onesto e appassionato gregario

Bianciardi e Cassola: gli anni della diaspora
0 0
Materiale linguistico moderno

Marcucci, Massimiliano

Bianciardi e Cassola: gli anni della diaspora : atti del convegno / a cura di Arnaldo Bruni ; presentazione di Massimiliano Marcucci ; in apertura Arnaldo Bruni

Milano : ExCogita, 2022

Abstract: Bianciardi e Cassola. Gli anni della diaspora raccoglie gli atti del convegno del 23 marzo 2019 sulle figure dei sue grandi autori del Novecento. Insieme scrissero I minatori della Maremma (1956), un reportage giornalistico sulle condizioni dei minatori maremmani, che rappresenta ancor oggi un modello di stile e di sensibilità, come dimostrato dalle molteplici ristampe editoriali, anche recentissime.

Per nascita e per scelta
0 0
Materiale linguistico moderno

Minucci, Francesco <1974->

Per nascita e per scelta : Maremma toscana / Francesco Minucci

[Grosseto] : Francesco Minucci, 2022

Abstract: La Maremma è punto di arrivo e di partenza contiene il germe della provvisorietà e contemporaneamente crea dipendenza. La sensazione è di trovarsi in un luogo che ti somiglia. Non è fatta di una bellezza edulcorata, non è un luogo in cui l'uomo ha modellato tutto il paesaggio a suo uso e consumo, è vera. La verità attrae, come una casa accogliente. Forse è questa alchimia che forma il suo popolo che è meticcio per natura. Per nascita e per scelta è, dunque, innanzitutto una ricerca che usa la fotografia come mezzo espressivo. “In un viaggio volutamente casuale ho reso esplicito chi, spesso, voleva restare nascosto. Ho pensato alla Maremma e all'Amiata come miniere umane dove scovare tesori e li ho trovati. Chi ha accettato di essere fotografato lo ha fatto per dimostrare con evidenza il suo affetto per questa terra. Per nascita e per scelta è 123 ritratti + 1 paesaggio eterogenei per i soggetti protagonisti, riuniti soltanto dall'impostazione stilistica. I volti noti della politica e dello spettacolo, maremmani per scelta, si alternano ai volti dei maremmani per nascita.

75 anni di vita repubblicana
0 0
Materiale linguistico moderno

Farnetani, Giancarlo <1952->

75 anni di vita repubblicana : Castiglione della Pescaia e i suoi amministratori / Giancarlo Farnetani

Grosseto : Innocenti, 2022

Abstract: In questo libro, Giancarlo Farnetani, racconta la storia di una delle città turistiche più importanti d’Italia attraverso le vicissitudini politiche che si sono succedute dalla nascita della Repubblica ai giorni nostri e le racconta con quella capacità di approfondimento che solo chi ha vissuto in prima persona l’esperienza amministrativa può fare. Un uomo sempre concreto che da primo cittadino si è assunto molte responsabilità, anche oltre quelle necessarie, come fanno spesso tutti quelli demandati a ricoprire questo ruolo. Una pagina alla volta, oltre al suo vissuto, all’interno di questa pubblicazione si può ripercorre tutta la storia politico-amministrativa di Castiglione della Pescaia e non mancano gli spunti sui cui riflettere e gli aneddoti su cui sorridere...

A Roccastrada si diceva...
0 0
Materiale linguistico moderno

Luschi, Andrea

A Roccastrada si diceva... : vocabolario roccastradino-italiano / Andrea Luschi

Grosseto : Innocenti, 2022

Abstract: Nata per puro divertimento e senza alcuna pretesa lessicologica, con l’idea di indagare il linguaggio locale, la ricerca si è ben presto trasformata nel tentativo di raccontare una comunità paesana attraverso oltre milleseicento lemmi, lessemi, motti, proverbi e ogni altro modo di espressione orale, catalogati con la collaborazione fattiva di quanti hanno creduto fin da subito nella realizzazione di questa raccolta. La quale, ovviamente, rimane un work in progress, che non potrà avere mai fine