Rete Grossetana Biblioteche Archivi Centri di Documentazione (GROBAC)

Un’unica grande famiglia

 

La Rete Grossetana Biblioteche Archivi Centri di Documentazione vi dà il benvenuto all’interno della propria “casa virtuale”.

Navigando in questo ambiente potrete entrare in contatto con i componenti di questa grande famiglia formata da biblioteche di enti pubblici, di istituti culturali, di fondazioni e di istituti scolastici che aderiscono alla Rete, nonché dagli archivi storici della Provincia di Grosseto.

Oltre a permettere la consultazione del catalogo, il portale vi terrà informati sulle novità acquisite a scaffale, sui libri più letti, sulle attività che si svolgono nelle biblioteche e negli archivi; attraverso la community potrete commentare, criticare, suggerire, scambiarvi idee sui libri letti e sui film visti e, soprattutto, darci nuovi stimoli ed indirizzare la politica della rete.

Il nostro fine ultimo, la nostra ambizione, consiste nel riuscire a rispondere ad ogni vostra esigenza di lettura e di informazione perché, come in tutte le grandi famiglie, la crescita non deve essere individuale ma collettiva.

Vedi tutti

Ultimi arrivi nella Rete

Vedi tutti

Gandhi, a 75 anni dalla morte



C'è un paio di scarpette rosse
Joyce Lussu


C'è un paio di scarpette rosse
numero ventiquattro
quasi nuove:
sulla suola interna si vede
ancora la marca di fabbrica
Schulze Monaco.
C'è un paio di scarpette rosse
in cima a un mucchio
di scarpette infantili
a Buchenwald
Più in là c'è un mucchio di riccioli biondi
di ciocche nere e castane
a Buchenwald
Servivano a far coperte per i soldati
Non si sprecava nulla
e i bimbi li spogliavano e li radevano
prima di spingerli nelle camere a gas
C'è un paio di scarpette rosse
di scarpette rosse per la domenica
a Buchenwald
Erano di un bimbo di tre anni
forse di tre anni e mezzo
Chissà di che colore erano gli occhi
bruciati nei forni
ma il suo pianto
lo possiamo immaginare
si sa come piangono i bambini
Anche i suoi piedini
li possiamo immaginare
Scarpa numero ventiquattro
per l'eternità
perché i piedini dei bambini morti
non crescono
C'è un paio di scarpette rosse
a Buchenwald
quasi nuove
perché i piedini dei bambini morti
non consumano le suole.

Vedi tutti

Prossimi eventi

Follonica
Nati per leggere
"Un adulto che legge una storia ad un bambino compie un gesto d’amore" Da più di...
Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Green new deal - Jeremy Rifkin

Molto difficile da leggere perché non si tratta di un testo divulgativo ma molto tecnico, per gli addetti ai lavori, pieno di dati, numeri, citazioni e una forte bibliografia delle fonti delle informazioni. Comunque una ventata di ottimismo per il futuro: forse un domani sostenibile é davvero possibile (dati alla mano), la vera scoperta é che noi in Europa siamo all'avanguardia.

Fabbricante di lacrime - Erin Doom

Bella atmosfera da favola per un ya veramente suggestivo, trama non proprio originale, anzi direi un grande classico della letteratura rosa, ma molto, molto ben scritta, con sentimenti forti descritti magnificamente, che riescono ad entrarti dentro e a farti sognare. Consigliato (oltre che alle adolescenti) anche per le "vecchie" fans di Candy Candy (come lo ero io). Forse un po' troppo prolisso in alcune parti, qualche taglio non ci sarebbe stato male.
Ps: non si tratta di un fantasy, come ho letto talvolta, non ci sono elementi o personaggi magici...solo molta poesia.

Prestiti in corso 0
Prestiti di oggi 0
Utenti attivi 0
Numero documenti 0