Rete Grossetana Biblioteche Archivi Centri di Documentazione (GROBAC)

Un’unica grande famiglia

 

La Rete Grossetana Biblioteche Archivi Centri di Documentazione vi dà il benvenuto all’interno della propria “casa virtuale”.

Navigando in questo ambiente potrete entrare in contatto con i componenti di questa grande famiglia formata da biblioteche di enti pubblici, di istituti culturali, di fondazioni e di istituti scolastici che aderiscono alla Rete, nonché dagli archivi storici della Provincia di Grosseto.

Oltre a permettere la consultazione del catalogo, il portale vi terrà informati sulle novità acquisite a scaffale, sui libri più letti, sulle attività che si svolgono nelle biblioteche e negli archivi; attraverso la community potrete commentare, criticare, suggerire, scambiarvi idee sui libri letti e sui film visti e, soprattutto, darci nuovi stimoli ed indirizzare la politica della rete.

Il nostro fine ultimo, la nostra ambizione, consiste nel riuscire a rispondere ad ogni vostra esigenza di lettura e di informazione perché, come in tutte le grandi famiglie, la crescita non deve essere individuale ma collettiva.

AVVISO IMPORTANTE
Dal 1° aprile 2022 per l’accesso alle biblioteche non è più richiesto il possesso del green pass rafforzato, né di quello base.
Dal 1° maggio 2022 decade l’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie.
È comunque raccomandato indossare la mascherina, in particolare nella sala studio.
https://cultura.gov.it/comunicato/22550
https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2022/04/30/22A02726/SG


Vedi tutti

Ultimi arrivi

Vedi tutti

Auguri a Giancarlo Giannini



Estiva
Vincenzo Cardarelli


Distesa estate,
stagione dei densi climi
dei grandi mattini
dell’albe senza rumore -
ci si risveglia come in un acquario -
dei giorni identici, astrali,
stagione la meno dolente
d’oscuramento e di crisi,
felicità degli spazi,
nessuna promessa terrena
può dare pace al mio cuore
quanto la certezza di sole
che dal tuo cielo trabocca,
stagione estrema, che cadi
prostrata in riposi enormi,
dai oro ai più vasti sogni,
stagione che porti luce
a distendere il tempo
di là dai confini del giorno,
e sembri mettere a volte
nell’ordine che procede
qualche cadenza dell’indugio eterno.



Estate
Ada Negri


Nei mesi estivi il solleone
rende i muri così abbaglianti
che a fissarli vien sonno:
tende gialle e rosse
si abbassano sui negozi;
il nastro di cielo
che s’allunga fra due strisce
parallele di tetti
è una lamina di metallo rovente.
Dolce è non far niente,
accucciati sulle pietre roventi,
respirando il caldo.



Il segreto della conchiglia
Katherine Mansfield


Nel mare, al più profondo
giace una conchiglia iridescente.
Eternamente giace e splende piano
sotto l’enormi tempestose ondate
e sotto le minute onde beate
che il Greco antico un tempo ha nominato
crespe di risa.
Ascolta: la conchiglia iridescente
canta nel mare, al più profondo.
Eternamente giace, e canta silenziosa.
Traduzione di Gilda Musa



Tramonto
Giuseppe Ungaretti


Quando su ci si butta lei,
Si fa d’un triste colore di rosa
Il bel fogliame.
Strugge forre, beve fiumi,
Macina scogli, splende,
È furia che s’ostina, è l’implacabile,
Sparge spazio, acceca mete,
È l’estate e nei secoli
Con i suoi occhi calcinanti
Va della terra spogliando lo scheletro.

Vedi tutti

Prossimi eventi

Follonica
Un libro al mese
La Biblioteca della Ghisa, in collaborazione con le librerie Altri Mondi e Chiti, presenta: Un...
Chelliana
#ChellianaChallenge
Sono ancora aperte le iscrizioni alla nostre sfide: #ChellianaChallengeSenior, #ChellianaChallengeJunior e #ChellianaChallengeCinema. Molti stanno...
Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

R: Fiore di roccia - di Ilaria Tuti

Davvero un buon romanzo storico; si intuisce chiaramente l’attento studio delle vicende e dei personaggi, come anche il profondo rispetto e gratitudine verso chi ha combattuto. Un omaggio alle donne che con la loro caparbietà e forza hanno contribuito, e non poco, alla resistenza al fronte. Una scrittura delicata, poetica e comunque avvincente. Interessante l’uso di due diversi stili narrativi per alternare i punti di vista di due dei protagonisti.

La nave della magia - Robin Hobb

Inizialmente si rimane traumatizzati: negli altri suoi libri l'autrice tesse una trama sobria, con elementi fantastici appena accennati e non fondamentali (e avevo molto apprezzato questi suoi tratti)... qui ci sono creature fantastiche di ogni tipo, magia in ogni dove e personaggi di tutti i tipi che si intrecciano a profusione...forse troppo di tutto, e per fortuna che doveva essere lo stesso mondo dei precedenti romanzi. Comunque superato l'impatto iniziale é un bel mondo di pirati fantasy, direi molto adatto ad un lettore giovane che ha voglia di avventure

Prestiti in corso 0
Prestiti di oggi 0
Utenti attivi 0
Numero documenti 0